AMIA - ASSOCIAZIONE MEDICI ANTI AGING

DHEA della giovinezza PDF Stampa E-mail
Vivere Sani & Belli  - luglio 2001 -

La Francia ha dato recentemente il via libera alla sua cornmercializzazione e verrà messo a punto in un gran numero di farmacie come preparato galenico. E se gli studi sulla sua utilità daranno risultati positivi, il Dhea potrebbe essere prodotto a livello industriale. La notizia ha ridestato l'interesse nei confronti di questo ormone, soprannominato "pillola della giovinezza". Anche gli esperti che tifano per il Dhea, però, avvertono di andarci con i piedi di piombo: funziona, e molti studi ne hanno provato l'utilità e la sicurezza, ma non è una pillola miracolosa.
Quali effetti ha? Innanzitutto regola lo stress • Le ghiandole surrenali producono diversi ormoni oltre al Dhea: tra questi, il cortisolo, che viene liberato nei momenti di stress. • Il cortisolo attiva alcune reazioni dell'organismo (per esempio rendendo l'energia più facilmente disponibile) che permettono di affrontare al meglio le situazioni di pericolo. • Se lo stress è costante e l'azione del cortisolo continua, i benefici si trasformano in danni. • Troppo cortisolo può favorire la comparsa di pressione alta, malattie cardiovascolari, diabete, depressione e così via. • L'azione principale del Dhea è quella di contrastare gli effetti negativi del cortisolo, modulandone l'azione sui diversi organi.
Il Dhea prodotto dalle ghiandole surrenali ha un'azione generale su tutto l'organismo, mentre quello liberato a livello del cervello, delle ovaie e della pelle, invece, agisce in modo specifico a livello locale. Contribuisce inoltre a mantenere il buon umore: secondo alcuni studi, il Dhea agirebbe sul cervello, stimolando le cellule nervose e riducendone la perdita delle funzioni, tipica del passare degli anni; favorirebbe anche la produzione di neurotrasmettitori, come la dopamina e l'acetilcolina, tenendo alto il tono dell'umore e allontanando la depressione.
Altro effetto: aumenta la libido: la produzione di Dhea a livello delle ovaie favorirebbe la liberazione di una piccola quota di testosterone anche nelle donne. • Questo effetto è molto importante, perché il testosterone tonifica i muscoli, migliora l'umore e rinvigorisce il desiderio sessuale.
Il Dhea prodotto nella pelle servirebbe a darle un aspetto più elastico e giovanile, stimolando le ghiandole sebacee.
Ufficialmente non ci sono disturbi per i quali si consiglia il Dhea. • Sono diversi, però, i medici che, basandosi sui risultati degli studi scientifici, prescrivono questa sostanza. Il Dhea può aiutare a combattere alcuni dei disturbi della menopausa, come la depressione, il calo del desiderio, l'osteoporosi. • In Europa esistono già alcuni farmaci per la terapia sostitutiva che, oltre a estrogeni e progesterone, contengono anche il Dhea. • Risultati particolarmente interessanti si sono ottenuti associandolo ai fitoestrogeni (come la ginesteina). Diversi centri stanno studiando questa possibile terapia sostitutiva per le donne operate di tumore al seno, che non possono seguire una cura tradizionale.
Può essere prescritto per prevenire la depressione, soprattutto nelle donne in menopausa e negli uomini anziani: l'azione del Dhea sul cervello può aiutare a ristabilire il tono dell'umore, prevenendo le forme di depressione legate all'età.
E' utile contro le infezioni • L'ormone incrementa le difese naturali dell'organismo, innalzando la barriera di difesa contro virus e parassiti. • Per questo, può essere prescritto a chi soffre di Herpes e di Candida.
E' indicato anche nelle cure con il cortisone • Per chi soffre di malattie autoimmuni (come l'artrite reumatoide o il lupus), in cui il sistema di difesa dell'organismo attacca gli organi con serie conseguenze, la cura è spesso il cortisone. • Questa sostanza riduce l'azione distorta del sistema di difesa dell'organismo, ma essendo un "parente" del cortisolo, a lungo andare può creare effetti collaterali negativi (osteoporosi, aumento della concentrazione di zucchero nel sangue), che sembra possano essere attenuati dal Dhea.
Riaccende la memoria! • Gli effetti del Dhea sul cervello sono attualmente un settore della ricerca in espansione. • Alcuni scienziati hanno ipotizzato che questo ormone potrebbe aiutare a combattere la perdita della memoria negli anziani. • La sua capacità di "rivitalizzare" le cellule nervose e di facilitarne i collegamenti potrebbe servire a vincere i danni tipici dell'età. • Da questo punto di vista non si hanno ancora certezze e, per sapere se il Dhea può servire in caso di malattie importanti, come l'Alzheimer, bisognerà aspettare qualche anno.
Nei casi di invecchiamento precoce • Il Dhea viene utilizzato soprattutto dopo i 50 anni,nelle donne in menopausa o negli uomini in andropausa. • In alcuni casi, può essere prescritto anche prima, per combattere gli effetti negativi dell'invecchiamento. • Questo ormone può servire, ma solo a chi ne ha una reale carenza. • Per scoprirlo bisogna testare la quantità di Dhea e di altre sostanze (come gli antiossidanti) presenti nell'organismo con esami specifici, come quello della saliva, analizzata in laboratorio. Se il Dhea scarseggia, il medico lo può prescrivere, sempre abbinato a: . vitamine antiossidanti alimentazione sana stile di vita corretto. • Proprio perché il Dhea è soltanto un piccolo tassello nella cura dei disturbi legati all'invecchiamento non può fare miracoli e non è la pillola della giovinezza.
Anche se il Dhea in genere non causa effetti secondari spiacevoli, se preso a dosaggi elevati o in persone sensibili, può causare: un aumento della peluria e dell'acne nelle donne; nervosismo e irritazione in entrambi i sessi. • E per quanto riguarda le conseguenze a lungo termine? A questo proposito non esistono ancora studi sugli effetti di questa sostanza. • Per le scarse conoscenze che si hanno attualmente, è obbligatorio prendere Dhea sotto controllo medico.
 

AGGIORNAMENTO PORTALE

a causa dei lavori tecnici in corso ci scusiamo per eventuali disagi alla navigazione o inaccessibilità di alcuni contenuti.

ISCRIZIONI AMIA

amia iscrizione

Se vuoi registrati all'AMIA o rinnovare le tue credenziali d'accesso: clicca qui


 

ACCESSO AREA ASSOCIATI

area di contenuti riservati per gli associati
Ricordami

PUBBLICAZIONI & STAMPA

P.I.V.A. 04746680968